Proposta di modifica n. 4.3 al ddl S.1504 in riferimento all'articolo 4.

testo emendamento del 12/11/14

Sostituire l'articolo con il seguente:

        «Art. 4. – 1. All'articolo 706 del codice di procedura civile, alle parole: ''con ricorso che deve contenere l'esposizione dei fatti sui quali la domanda è fondata'' sono aggiunte le parole: ''e al quale devono essere allegate le attestazioni sull'esperimento di un percorso di conciliazione e i piani genitoriali previsti dall'art. 151 bis del codice civile, laddove necessari''.

        2. All'articolo 711 del codice di procedura civile il secondo comma è sostituito dal seguente: ''Si applica l'articolo 706 ultimo comma. Al ricorso devono essere allegati le attestazioni sull'esperimento di un percorso di conciliazione e i piani genitoriali previsti dall'articolo 151-bis del codice civile, laddove necessari''.

        3. Al comma secondo dell'articolo 4 della legge 1º dicembre 1970, n. 898, in fine, sono aggiunte le seguenti parole: ''Al ricorso. devono essere allegati le attestazioni e i piani genitoriali previsti dall'articolo 151-bis del codice civile, che erano stati presentati in occasione della separazione. Ciascuno dei genitori può proporre un nuovo piano genitori aie, indicando le ragioni della modifica del preesistente. Laddove le suddette attestazioni e piani genitoriali non fossero stati presentati in occasione della separazione, pur ricorrendone le condizioni, essi vengono sostituiti da una nuova attestazione sull'esperimento di un percorso di conciliazione e da un nuovo piano genitoriale.''.

        4. All'articolo 708 del codice di procedura civile, dopo il secondo comma è aggiunto il seguente:

        ''Il Presidente, ove riscontri che i coniugi – pur ricorrendone le condizioni – non hanno esperito il percorso di conciliazione previsto dall'articolo 151-bis del codice civile, o non hanno presentato il piano genitoriale ivi previsto, dispone un rinvio dell'udienza di almeno nove mesi formulando l'invito a tentare la conciliazione presso un consulente familiare o un mediatore familiare, e a presentare il piano genitoriale''.

        5. All'articolo 708 del codice di procedura civile, dopo le parole: ''Nello stesso modo il presidente provvede, se il coniuge convenuto non compare, sentiti il ricorrente e il suo difensore.'' è aggiunto il seguente comma: ''In ogni caso il Presidente, sentiti i coniugi comparsa e i rispettivi difensori, valuta i rispettivi piani genitoriali e di riparto delle spese per la prole, accogliendo le proposte convergenti non manifestamente contrarie all'interesse della prole e motivando le proprie decisioni ove ritenga di discostarsi dalle indicazioni dell'uno o dell'altro coniuge in ordine al piano genitoriale e al riparto delle spese''.

        6. All'articolo 708 del codice di procedura civile, all'ultimo comma, le parole: ''terzo comma'', sono sostituite dalle parole: ''quarto comma''».