Articolo aggiuntivo n. 1.052 al ddl C.3134 in riferimento all'articolo 1.
  • status: Inammissibile

testo emendamento del 30/06/15

  Dopo l'articolo 1, aggiungere il seguente:
  Art. 1-bis. 1. Il Governo è delegato ad adottare, entro sei mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, decreti legislativi recanti l'abrogazione dei commi da 1 a 23 compreso, dell'articolo 4 della legge 28 giugno 2012, n. 92, nel rispetto dei seguenti principi direttivi: maggiore flessibilità in uscita dal mercato del lavoro al fine di incentivare il ricambio generazionale; istituito un Fondo a tutela dei giovani lavoratori precari; maggiori tutele previdenziali per le lavoratrici madri; efficientamento della spesa previdenziale sostenuta al fine di garantire servizi che abbiano una effettiva valenza sociale; riduzione degli ambiti di privilegio, funzionali al mantenimento del consenso; superamento del difetto di rappresentatività della maggior parte delle situazioni di precarietà e di effettivo disagio; apertura del mercato della previdenza di base a soggetti privati che potrebbero positivamente concorrere con lo Stato nella prestazione di coperture assicurative a fini pensionistici; riduzione dell'incidenza degli oneri sociali, con positive ricadute in termini di stimolo alla crescita occupazionale; progressivo abbandono delle logiche di interferenza e di intermediazione politica frutto di una concezione paternalistica dello Stato impositore e redistributore; adozione di adeguate politiche di informazione per garantire a tutti la consapevolezza che anche la garanzia del proprio futuro previdenziale dipende anche dal prodotto di comportamenti individuali liberi nelle scelte e responsabili nelle conseguenze.
  2. In conformità all'articolo 17, comma 2, della legge 31 dicembre 2009, n. 196, e successive modificazioni, qualora uno o più decreti legislativi determinino nuovi o maggiori oneri che non trovino compensazione al proprio interno, i medesimi decreti legislativi sono emanati solo successivamente o contestualmente all'entrata in vigore dei provvedimenti legislativi che stanzino le occorrenti risorse finanziarie.