Proposta di modifica n. 15.23 ai ddl C.2437 , C.2469 , C.2684 , C.2708 , C.2733 , C.3012 , C.3025 , C.3060 in riferimento all'articolo 15.
argomenti:  

testo emendamento del 16/07/15

  Al comma 1, sostituire la lettera b) con la seguente:
  b) all'articolo 11:
   1) il comma 4 è sostituito dal seguente:
  «4. Le forme pensionistiche complementari prevedono che, in caso di cessazione dell'attività lavorativa che comporti l'inoccupazione per un periodo di tempo superiore a ventiquattro mesi, le prestazioni pensionistiche siano, su richiesta dell'aderente, consentite con un anticipo massimo di dieci anni rispetto ai requisiti per l'accesso alle prestazioni nel regime obbligatorio di appartenenza»;
   2) il comma 7 punto b) è sostituito dal seguente:
  «b) decorsi otto anni di iscrizione, per un importo non superiore al 75 per cento, per:
   l'acquisto della prima casa di abitazione per sé, per il coniuge in comunione di beni o per i figli, documentato con atto notarile o, in ipotesi di acquisto in itinere, con contratto preliminare di compravendita datato e firmato da entrambe le parti;
   l'estinzione di contratto di mutuo della prima casa di abitazione per sé, per il coniuge in comunione di beni o per i figli tramite presentazione atto contratto di mutuo e documentazione idonea a dimostrare l'inoltro, tramite equivalente posta certificata, all'ente creditore della richiesta dell'estinzione del mutuo in essere;
   la realizzazione degli interventi di cui alle lettere a), b), c), e d) del comma 1 dell'articolo 3 del testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia di cui al decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380, relativamente alla prima casa di abitazione, documentati come previsto dalla normativa stabilita ai sensi dell'articolo 1, comma 3, della legge 27 dicembre 1997, n. 449.

  In tutti i casi di cui al presente punto b), sull'importo erogato, al netto dei redditi già assoggettati ad imposta, si applica una ritenuta a titolo di imposta del 23 per cento;.