Sub Emendamento n. 0.1.1.117 al ddl C.3444 in riferimento all'articolo 1.

testo emendamento del 14/12/15

  Alla lettera h), capoverso 548-duodecies, sostituire le parole: 500 milioni di euro con le seguenti: 300 milioni di euro.

  Conseguentemente, alla medesima lettera, dopo il capoverso 548-duodecies, aggiungere il seguente:
  548-duodecies
.1. Limitatamente all'anno 2016, nelle entrate e nelle spese finali in termini di competenza è considerato, per gli enti locali in presenza di avanzo di amministrazione disponibile positivo, l'avanzo di amministrazione disponibile e destinato agli investimenti, risultante dal rendiconto dell'anno 2015, se di importo complessivo pari o inferiore al fondo di cassa al 31 dicembre 2015, ed eccedente i fondi stanziati in bilancio 2016 destinati a confluire nel risultato di amministrazione. L'utilizzo dell'avanzo opera nel limite massimo di 200 milioni di euro purché finalizzato al finanziamento degli investimenti. A tal fine, gli enti locali comunicano, entro il termine perentorio del 31 maggio, mediante l'applicativo web appositamente previsto nel sito «http://pareggiobilancioentiterritoriali.tesoro.it», gli importi di cui ai periodi precedenti. L'ammontare attribuito a ciascun comune è determinato con decreto del Ministero dell'economia e delle finanze, in proporzione alle richieste pervenute. Qualora le richieste complessive risultino superiori al limite massimo disponibile, si procede alla riduzione proporzionale delle singole richieste.