Proposta di modifica n. 1.510 al ddl S.2111-B in riferimento all'articolo 1.
  • status: Precluso

testo emendamento del 22/12/15

sharingList();

Dopo il comma 456, aggiungere il seguente:

        «456-bis. Dopo il comma 9-bis dell'articolo 243-bis del Testo Unico Enti Locali (TUEL) sono aggiunti i seguenti commi:

        "9-ter. Gli enti che hanno dichiarato il dissesto e che non hanno approvato l'ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato, approvano, in deroga alle disposizioni vigenti, la delibera di l'accertamento straordinario dei residui attivi e passivi, sulla base dei preconsuntivi riferiti agli esercizi oggetto dell'ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato.

        9-quater. Gli Enti dissestati sono obbligati a scrivere nell'ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato, la quota di disavanzo, come determinato nella delibera di l'accertamento straordinario dei residui attivi e passivi, in quote costanti ed in applicazione del decreto del 5 aprile del 2015 per la durata di anni 30.

        9-quinques. Il disavanzo come iscritto dovrà essere coperto con entrate proprie. L'ente ha la possibilità in deroga alla normativa vigente di utilizzare entrate derivanti dall'alienazione dei beni patrimoniali disponibili, proventi che dovranno essere accertati nel rispetto del principio applicato della contabilità finanziaria di cui all'allegato n. 4/2 al decreto legislativo n. 118 del 2011"».