Articolo aggiuntivo n. 2.01 ai ddl C.259 , C.262 , C.1312 , C.1324 , C.1581 , C.1769 , C.1902 , C.2155 in riferimento all'articolo 2.

testo emendamento del 26/01/16

  Dopo l'articolo 2, aggiungere il seguente:

Art. 2-bis.

  1. Per consentire la valutazione dei rischi, prevenire la reiterazione degli eventi avversi e garantire idonea copertura assicurativa o altra analoga misura di cui al decreto-legge 24 giugno 2014, n. 90, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 2015, n. 114, le strutture sanitarie organizzano al loro interno un servizio di monitoraggio, prevenzione, gestione dei rischi ed eventi avversi e forniscono ogni semestre alle Regioni i dati periodicamente rilevati al fine della trasmissione di sintesi all'Osservatorio nazionale sulla sicurezza nella sanità di cui all'articolo 3 della presente legge.
  2. All'articolo 1, comma 539, lettera a), della legge 28 dicembre 2015, n. 208, il secondo periodo è sostituito dal seguente: «Le dichiarazioni potenzialmente auto-indizianti rese dai professionisti medici e/o sanitari nel corso degli audit di monitoraggio/gestione del rischio clinico non possono essere fatte valere in sede processuale penale».