Sub Emendamento n. 1.0.300 testo 2/1 al ddl S.2299 in riferimento all'articolo 1.
  • presentato il 06/05/2016 in VII Istruzione pubblica, beni culturali del Senato da Elena FERRARA (PD)
  • status: VEDI TESTO 2
argomenti:    

testo emendamento del 06/05/16

sharingList();

All'emendamento 1.0.300 (testo 2), al comma 1, lettera a), sostituire le parole: «titolo previsto dall'articolo 55, comma 1, del decreto del Presidente della Repubblica 5 giugno 2001, n. 328» con le seguenti: «laurea di cui all'articolo 55, comma 1, del decreto del Presidente della Repubblica 5 giugno 2001, n. 328».

        Conseguentemente, dopo il comma 1, aggiungere i seguenti:

        «1-bis. L'esame finale per il conseguimento delle lauree di cui all'articolo 55, comma 2, del decreto del Presidente della Repubblica 5 giugno 2001, n. 328 ha valore di esame di Stato abilitante all'esercizio delle professioni di cui al medesimo articolo 55, comma 2.

        1-ter. Ai soggetti di cui all'articolo 55, comma 3, del decreto del Presidente della Repubblica 5 giugno 2001, n. 328, come modificato dall'articolo 1, comma 52, della legge 13 luglio 2015, n. 107, continuano ad applicarsi, ai fini dell'ammissione all'esame di abilitazione all'esercizio delle libere professioni, le disposizioni previgenti all'entrata in vigore della presente legge.

        1-quater. Alla legge 28 marzo 1968, n. 434 sono apportate le seguenti modificazioni:

            a) l'articolo 1, comma 1 è sostituito dal seguente: ''Il titolo di perito agrario, al fine dell'esercizio delle attività di cui all'articolo 2, spetta a coloro che abbiano conseguito il diploma di perito agrario in un istituto tecnico agrario statale o parificato e la abilitazione all'esercizio della professione, con tutte le relative specializzazioni, la laurea di cui all'articolo 55, comma 1, del decreto del Presidente della Repubblica 5 giugno 2001, n. 328 e siano iscritti nell'albo professionale a norma dell'articolo 4'';

            b) all'articolo 31, comma 1, lettera d) le parole: ''diploma di perito agrario'' sono sostituite dalle seguenti: ''titolo previsto dall'articolo 55, comma 1, del decreto del Presidente della Repubblica 5 giugno 2001, n. 328'';

            c) all'articolo 31, comma 1, la lettera e) è soppressa;

            d) l'articolo 31, comma 2, è abrogato.

        1-quinquies. Alla legge 7 marzo 1985, n. 75, sono apportate le seguenti modificazioni:

            a) l'articolo 1, comma 1, è sostituito dal seguente: ''Il titolo di geometra spetta ai licenziati degli istituti tecnici che abbiano conseguito lo specifico diploma secondo gli ordinamenti scolastici la laurea di cui all'articolo 55, comma 1, del decreto del Presidente della Repubblica 5 giugno 2001, n. 328'';

            b) all'articolo 2, comma 1, n. 4, le parole: ''diploma di geometra'' sono sostituite con le seguenti: ''titolo previsto dall'articolo 55, comma 1, del decreto del Presidente della Repubblica 5 giugno 2001, n. 328'';

            c) l'articolo 2, comma 2, è abrogato;

            d) all'articolo 2, comma 3, le parole: ''e svolgimento del praticantato'' sono soppresse.

        1-sexies. Alla legge 6 giugno 1986, n. 251, apportare le seguenti modificazioni:

            a) l'articolo 1, comma 1, è sostituito dal seguente: ''Il titolo di agrotecnico, ai fini dell'esercizio delle attività di cui all'articolo 11, spetta a coloro che abbiano conseguito il diploma di maturità di agrotecnico presso gli istituti professionali di Stato per l'agricoltura di cui alla legge 27 ottobre 1969, n. 754, l'abilitazione all'esercizio della professione la laurea di cui all'articolo 55, comma 1, del decreto del Presidente della Repubblica 5 giugno 2001, n. 328 e che siano iscritti nell'albo professionale''.

            b) l'articolo 1, comma 2, è abrogato;

            c) all'articolo 5, comma 1, lettera c) le parole: ''diploma di agrotecnico'' sono sostituite con le seguenti: ''titolo previsto dall'articolo 55, comma 1, del decreto del Presidente della Repubblica 5 giugno 2001, n. 328''.«.

        Conseguentemente ancora, sostituire il comma 2 con il seguente:

        «2. Conservano efficacia ad ogni effetto di legge i periodi di praticantato, i titoli di studio maturati e validi ai fini dell'ammissione all'esame di Stato per l'abilitazione all'esercizio della libera professione delle libere professioni di cui ai commi precedenti nonché i provvedimenti adottati dai rispettivi organi professionali secondo le disposizioni previgenti la data di entrata in vigore della presente legge, per un periodo di cinque anni dalla data di entrata in vigore della presente legge. Per il medesimo periodo, conservano il diritto di accedere all'esame di Stato per l'abilitazione all'esercizio delle libere professioni di cui ai commi precedenti, anche i soggetti che conseguono un titolo di studio valido a tal fine ai sensi della normativa previgente».