Proposta di modifica n. 14.1 al ddl S.2233 in riferimento all'articolo 14.
  • status: Ritirato
argomenti:  

testo emendamento del 22/06/16

sharingList();

Sostituire l'articolo con il seguente:

        «Art. 14. - (Forma e contenuto dell'accordo) – 1. L'accordo relativo alla modalità di lavoro agile deve essere provato dalla parte che vi ha interesse mediante documento scritto. Esso deve individuare la collocazione ed estensione temporale dei periodi nei quali la prestazione è svincolata dal coordinamento spazio-temporale. Deve inoltre individuare la collocazione ed estensione temporale del periodo di riposo giornaliero, nel rispetto della disciplina vigente del tempo di lavoro.

        2. La clausola oggetto dell'accordo di cui al comma 1, sia essa contenuta nel contratto di lavoro originario o pattuita in costanza di rapporto, può essere a termine o a tempo indeterminato. In quest'ultimo caso essa deve stabilire l'obbligo di preavviso di recesso per ciascuna delle parti; in difetto di tale previsione si applica un obbligo di preavviso di trenta giorni.

        3. Quando non sia diversamente pattuito dalle parti, la clausola stessa si intende non essenziale ai fini della prosecuzione del rapporto. In questo caso il recesso del lavoratore implica l'obbligo del datore di mettergli a disposizione una postazione di lavoro in azienda anche per i periodi precedentemente svincolati dal coordinamento spazio-temporale della prestazione. Il recesso del datore implica invece l'obbligo del prestatore di proseguire il rapporto svolgendo l'intera prestazione nel regime di coordinamento spazio-temporale».