Proposta di modifica n. 9.50 ai ddl C.65 , C.2284 in riferimento all'articolo 9.
argomenti:    

testo emendamento del 27/09/16

  Al comma 1, sostituire le parole da: di pubblica utilità fino alla fine del comma con le seguenti:, nei piccoli comuni può essere utilizzata per l'attività di incasso e trasferimento di somme, previa convenzione con il Ministero dell'economia e delle finanze, la rete telematica gestita dai concessionari del Ministero dell'economia e delle finanze – Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato, nel rispetto della disciplina riguardante i servizi di pagamento e delle disposizioni adottate in materia dalla Banca d'Italia.

  Conseguentemente, sostituire i commi 2 e 3 con i seguenti:
  2. Al fine di garantire l'obiettivo della coesione sociale e territoriale in conformità alla normativa europea e nazionale, i piccoli comuni, considerata l'efficienza derivante dal piano di razionalizzazione attuato dal fornitore del servizio universale, anche in forma associata e d'intesa con la regione, possono assumere nuove iniziative in collaborazione con operatori postali privati capaci di sviluppare una innovativa e più efficiente offerta di servizi postali, ivi compresa la diffusione di nuovi uffici postali privati. Di tali iniziative sarà data informazione da parte al Ministero dello sviluppo economico e all'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni.
  3. I piccoli comuni possono altresì stipulare apposite convenzioni, d'intesa con le organizzazioni di categoria, affinché i pagamenti su conti correnti, in particolare quelli relativi alle imposte comunali, i pagamenti dei vaglia postali, nonché altre prestazioni possano essere effettuati anche presso uffici postali privati ed esercizi commerciali di comuni o frazioni non serviti dal servizio postale, nel rispetto della disciplina riguardante i servizi di pagamento e delle disposizioni adottate in materia dalla Banca d'Italia.