Proposta di modifica n. 11.1 al ddl S.1012 in riferimento all'articolo 11.

testo emendamento del 03/11/16

sharingList();

Sostituire l'articolo con il seguente:

        «Art. 11. – (Esecutorietà del lodo arbitrale). – 1. La parte che intende far eseguire il lodo nel territorio della Repubblica ne propone istanza depositando il lodo in originale, o in copia conforme, nella cancelleria del tribunale nel cui circondario è la sede della camera arbitrale.

        2. Il tribunale, accertata la regolarità formale del lodo, lo dichiara esecutivo con decreto.

        3. Il lodo reso esecutivo è soggetto a trascrizione o annotazione, in tutti i casi nei quali sarebbe soggetta a trascrizione o annotazione la sentenza avente il medesimo contenuto.

        4. Del deposito e del provvedimento del tribunale è data notizia dalla cancelleria alle parti nei modi stabiliti dall'articolo 133, secondo comma.

        5. Contro il decreto che nega o concede l'esecutorietà del lodo, è ammesso reclamo mediante ricorso alla Corte d'appello, entro trenta giorni dalla comunicazione, la corte, sentite le parti, provvede in camera di consiglio con ordinanza».