Proposta di modifica n. 6.20 ai ddl C.2023 , C.2058 , C.3480 , C.4144 in riferimento all'articolo 6.
  • status: Approvato

testo emendamento del 08/03/17

  Al comma 1, dopo il capoversoArt. 13, dopo il comma 3, aggiungere il seguente:
  3-bis. Gli interventi di natura edilizia da svolgersi all'interno di nuclei rurali specificamente individuati nelle zone C e negli insediamenti storici, nelle aree consolidate e nelle aree specificamente destinate all'insediamento ovvero nelle zone D, vengono approvati direttamente dagli enti locali competenti, salvo che l'intervento non comporti una variazione degli strumenti urbanistici vigenti. Il comune provvede a trasmettere all'Ente parco, contestualmente al rilascio del titolo abitativo, il progetto dell'intervento ed ogni sua variante, ai fini della verifica della coerenza con il piano e il regolamento. In caso di non conformità la direzione del parco esprime motivato diniego entro trenta giorni dal ricevimento.

nuova formulazione del 09/03/17

  Al comma 1, capoverso«Art. 13», dopo il comma 3, aggiungere il seguente:
  3-bis. In presenza di piano del parco e regolamento del parco approvati e vigenti le cui previsioni sono state recepite dai Comuni nei rispettivi strumenti urbanistici, gli interventi di natura edilizia da realizzare nelle zone D, vengono autorizzati direttamente dagli enti locali competenti, salvo che l'intervento non comporti una variazione degli strumenti urbanistici vigenti, dandone comunicazione all'ente parco. In caso di non conformità la direzione del parco esprime motivato diniego entro trenta giorni dal ricevimento.