Articolo aggiuntivo n. 5.07 al ddl C.4286 in riferimento all'articolo 5.

testo emendamento del 14/03/17

  Dopo l'articolo 5, inserire il seguente:

Art. 5-bis.
(Interventi in materia di sicurezza degli edifici scolastici nelle zone ad elevata pericolosità sismica).

  1. Al fine di garantire interventi per la messa in sicurezza e l'adeguamento sismico degli edifici scolastici ubicati nelle aree classificate ad elevata pericolosità sismica (Zona 1) delle regioni interessate dagli eventi sismici del 2016 e 2017, i finanziamenti concessi a qualsiasi titolo alle stesse per l'attuazione dei piani e programmi in materia di edilizia scolastica, di cui all'articolo 80 comma 21 della legge 27 dicembre 2002, n. 289, non ancora utilizzati, nonché le eventuali economie, restano, in deroga a quanto stabilito dai commi 160 e 165 dell'articolo 1 della legge 13 luglio 2015, n.107 nella disponibilità delle medesime Regioni, le quali sono autorizzate a spenderle per la messa in sicurezza dal rischio sismico degli edifici scolastici.
  2. Per le medesime finalità di cui al comma 1, restano nella disponibilità delle stesse Regioni i finanziamenti, nonché le eventuali economie, a valere sui piani e programmi in materia di edilizia scolastica di cui all'articolo 10 del decreto-legge 12 settembre 2013 n. 104 convertito con modificazioni dall'articolo 1, comma 1 della legge 8 novembre 2013 n. 128, nonché all'articolo 48 del decreto-legge 24 aprile 2014 n. 66, convertito con modificazioni dalla legge 23 giugno 2014 n. 89, ciò in deroga anche a quanto previsto dalle norme di attuazione delle predette leggi.
  3. Le somme di cui ai commi 1) e 2) possono essere utilizzate anche per gli interventi che si rendono necessari all'esito delle indagini diagnostiche sugli edifici scolastici di cui all'articolo 1, comma 167, della legge 13 luglio 2015, n. 107 e del decreto del Ministro dell'istruzione dell'università e della ricerca del 7 agosto 2015, n. 594.