Articolo aggiuntivo n. 10.0.7 al ddl S.1120 in riferimento all'articolo 10.
  • status: Respinto

testo emendamento del 13/11/13

Dopo l'articolo 10 aggiungere il seguente:

«Art. 10-bis.

(Responsabile per l'attività di razionalizzazione della spesa pubblica)

        1. Ciascuna amministrazione statale individua, entro 60 giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto-legge, tra il personale in servizio di livello dirigenziale, un responsabile per l'attività di razionalizzazione della spesa pubblica per beni, servizi, il quale, senza corresponsione di indennità o compensi aggiuntivi, svolge le seguenti attività:

            a) definizione degli obiettivi, dei valori attesi di risultato e dei rispettivi indicatori In tema di razionalizzazione della spesa, ivi compresi quelli relativi a quanto previsto alla successiva lettera b), anche al fine della redazione del Piano della performance di cui all'articolo 10 del decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150;

            b) individuazione, ai fini della programmazione degli acquisti e delle relative attività contrattuali, dei fabbisogni di beni e servizi per il cui soddisfacimento occorre procedere mediante standardizzazione e aggregazione della relativa domanda anche mediante ricorso agli strumenti di acquisto e di negoziazione messi a disposizione da Consip S.p.A.;

            c) invio delle informazioni richieste al sensi dell'articolo 2, comma 569 della legge 24 dicembre 2007, n.244;

            d) monitoraggio della programmazione e della conformità delle procedure di acquisto svolte rispetto a quanto determinato sulla base delle precedenti lettere del presente comma, riferendo annualmente all'organo di direzione politica.

        2. Gli uffici di ciascuna amministrazione aventi capacità di spesa inviano al responsabile per l'attività di razionalizzazione della spesa pubblica i dati e le informazioni da quest'ultimo richieste al fini dello svolgimento delle attività di cui al presente comma 1 e assicurano la propria collaborazione attraverso l'attività di un referente da individuarsi presso ciascun ufficio.

        3. Le amministrazioni diverse dalle statali possono individuare, tra il personale in servizio, un responsabile per l'attività di razionalizzazione della spesa pubblica l'incarico è svolto senza corresponsione di indennità o compensi aggiuntivi».