Sub Emendamento n. 0.1.500.122 ai ddl C.2352 , C.2690 , C.3223 , C.3385 , C.3986 , C.4068 , C.4088 , C.4092 , C.4128 , C.4142 , C.4166 , C.4177 , C.4182 , C.4183 , C.4240 , C.4262 , C.4265 , C.4272 , C.4273 , C.4281 , C.4284 , C.4287 , C.4309 , C.4318 , C.4323 , C.4326 , C.4327 , C.4330 , C.4331 , C.4333 , C.4363 in riferimento all'articolo 1.
  • status: Approvato (Id. em. 0.1.500.188, 0.1.500.45)

testo emendamento del 03/06/17

  Alla parte consequenziale relativa all'articolo 1, al comma 7, lettera a), sostituire l'ultimo periodo con le seguenti parole: e tali sottoscrizioni sono altresì valide ai fini della presentazione dei singoli candidati della lista nei collegi uninominali. Anche in deroga alle disposizioni di cui al periodo precedente, le sottoscrizioni possono essere raccolte in modalità digitale, anche attraverso l'utilizzo della firma digitale o della firma elettronica qualificata, ai sensi del codice dell'amministrazione digitale, di cui al decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82.

  Conseguentemente, al comma 9, lettera a) aggiungere le seguenti:
   a-bis) al secondo comma, dopo le parole «anche in atti separati», sono aggiunte le seguenti: «o in modalità digitale ai sensi del comma 1 dell'articolo 18-bis,»;
   a-ter) al quarto comma sono aggiunte, in fine, le seguenti parole: «, anche in modalità digitale»;
   a-quater) dopo il quinto comma, è aggiunto il seguente periodo: «Le firme degli elettori possono altresì essere apposte in modalità digitale, anche attraverso l'utilizzo della firma digitale o della firma elettronica qualificata, ai sensi del codice dell'amministrazione digitale, di cui al decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82; in tali casi non è necessaria l'autenticazione delle sottoscrizioni.»;

nuova formulazione del 04/06/17

  Alla parte consequenziale, aggiungere, in fine, le parole: All'articolo 3, aggiungere, in fine, il seguente comma:
  6. Entro sei mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, con decreto del Ministro dell'Interno, di concerto con il Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione, con il Ministro dell'Economia e delle finanze e con il Ministro per gli Affari regionali sono definite le modalità per consentire in via sperimentale la raccolta in via digitale delle sottoscrizioni necessarie per la presentazione delle candidature e delle liste in occasione di consultazioni elettorali, anche attraverso l'utilizzo della firma digitale e della firma elettronica qualificata. Sullo schema di decreto è acquisito il parere delle competenti Commissioni parlamentari, che si esprimono nel termine di quarantacinque giorni.