Proposta di modifica n. 20.57 al ddl S.1120 in riferimento all'articolo 20.
  • status: Respinto

testo emendamento del 15/11/13

Dopo il comma 27, inserire i seguenti:

        «27-bis. In deroga al comma 2 articolo 19 della presente legge, la disciplina per l'applicazione della TARI, compresa la determinazione e modulazione della tariffa, sono attribuite, una volta individuato dalle regioni e costituito, al soggetto titolare – ai sensi e per gli effetti dell'articolo 2, comma 186-bis della legge 23 dicembre 2009, n. 191, come novellato dall'articolo 1, comma 1-quinquies, del decreto-legge 25 gennaio 2010, n. 2, convertito dalla legge 26 marzo 2010, n. 42, delle funzioni già esercitate dalle soppresse Autorità d'ambito territoriale, di cui all'articolo 201 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152. Nelle more della individuazione e costituzione, da parte delle regioni, del soggetto titolare delle funzioni già esercitate dalle soppresse Autorità d'ambito territoriale, le regioni medesime, in via temporanea, disciplinano l'applicazione della TARI e svolgono le funzioni di determinazione e modulazione della tariffa previste dalla presente legge.

        27-ter. La tariffa della TARI costituisce componente del piano economico e finanziario del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani, di cui all'articolo 203, comma 3, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152.

        27-quater. Il soggetto titolare – ai sensi e per gli effetti dell'articolo 2, comma 186-bis della legge 23 dicembre 2009, n. 191, come novellato dall'articolo 1, comma 1-quinquies, del decreto-legge 25 gennaio 2010, n. 2, convertito dalla legge 26 marzo 2010, n. 42 – delle funzioni già esercitate dalle soppresse Autorità d'ambito territoriale, di cui all'articolo 201 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, una volta individuato dalle regioni e costituito, svolge le funzioni previste al comma 27 dell'articolo 20 della presente legge, individuando i sistemi di misurazione puntuale della quantità di rifiuti conferiti, i territori dei comuni dove realizzare la suddetta misurazione puntuale e i casi di applicazione di una tariffa avente natura corrispettiva in luogo della TARI, con sua applicazione e riscossione da parte del soggetto affidatario del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani. Nelle more della individuazione e costituzione, da parte delle regioni, del soggetto titolare delle funzioni già esercitate dalle soppresse Autorità d'ambito territoriale, le regioni medesime, in via temporanea, svolgono le predette funzioni previste al comma 27 dell'articolo 20 della presente legge».