Proposta di modifica n. 4.7 al ddl S.2860 in riferimento all'articolo 4.
  • status: VEDI TESTO 2

testo emendamento del 11/07/17

sharingList();

Al comma 2, il primo periodo è sostituito dal seguente: «Per ZES si intende una zona in ritardo di sviluppo o non ancora in grado di sfruttare pienamente le proprie potenzialità di sviluppo, situata entro i confini dello Stato, geograficamente delimitata e chiaramente identificata in un'area specifica, anche di livello sub-comunale, o che può essere costituita dall'aggregazione di aree territorialmente adiacenti o anche non adiacenti, purché presentino evidenti nessi economico funzionali e infrastrutturali statisticamente misurati e fisicamente rilevati, comprendente o facente riferimento ad almeno un'infrastruttura di trasporto marittimo dotata delle caratteristiche stabilite dal regolamento (UE) n. 1315 dell'11 dicembre 2013 del Parlamento europeo e del Consiglio sugli orientamenti dell'Unione per lo sviluppo della rete transeuropea dei trasporti (TEN-T) e inserita nell'elenco dei nodi dei porti marittimi delle reti centrale e globale di cui all'Allegato II, parte seconda, del suddetto Regolamento».

        Conseguentemente:

            a) al comma 3, primo periodo, dopo le parole: «i relativi criteri che» aggiungere le seguenti: «ne delimitano e ne identificano l'estensione, ai sensi del precedente comma 2, e»;

            b) al comma 4, sostituire le parole da: «meno sviluppate» fino a: «dall'articolo 107» con le seguenti: «individuate come meno sviluppate e in transizione dalla normativa europea, e comprendono aree ammissibili alle deroghe previste dall'articolo 107, paragrafo 3, lettere a) e c),»;

            c) al comma 6:

                1) sostituire il secondo periodo con il seguente: «il soggetto per l'amministrazione dell'area ZES, di seguito soggetto per l'amministrazione, è identificato in un Comitato di indirizzo composto dal Presidente dell'Autorità di sistema portuale, che lo presiede, da un rappresentante della Presidenza del Consiglio dei ministri, da un rappresentante del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, da un rappresentante della regione e da un rappresentante per ciascuno degli enti locali il cui territorio è ricompreso, in tutto o in parte, nella ZES.»;

                2) al terzo periodo, sostituire le parole:: «dell'Autorità» con le seguenti: «dell'Autorità di sistema»;

                3) all'ultimo periodo, dopo le parole: «a legislazione vigente» inserire le seguenti: «degli enti locali e della regione interessati dalla ZES».

            d) al comma 7, lettera c), sostituire le parole: «dell'Autorità» con le seguenti: «dell'Autorità di sistema»;