Proposta di modifica n. 5.1 al ddl S.2914 in riferimento all'articolo 5.

testo emendamento del 31/10/17

sharingList();

Sostituire l'articolo con il seguente:

«Art. 5.

        1. Al fine di assicurare la gestione razionale delle risorse biologiche marine, in attuazione del principio di sostenibilità, il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, di concerto con il Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, sentita la Commissione consultiva centrale per la pesca e l'acquacoltura di cui all'articolo 3 del decreto legislativo 26 maggio 2004, n. 154, istituisce, con proprio decreto, da emanare entro 120 giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, gli organismi di gestione della pesca (OGP) a livello di ciascuna sub-area geografica del Mediterraneo (GSA), come istituite dalla Commissione generale per la pesca nel Mediterraneo, con le seguenti finalità:

            a) predisporre pareri in ordine allo stato delle risorse biologiche marine presenti nell'ambito della sub-area geografica di pertinenza;

            b) attivare piani di gestione delle risorse ittiche di interesse per la relativa sub-area geografica;

            c) promuovere ogni iniziativa idonea ad eliminare i conflitti fra le attività ed i mestieri di pesca;

            d) monitorare l'osservanza delle norme di autoregolamentazione.

        2. Con il decreto di cui al comma 1 sono definite le modalità di attuazione del presente articolo.

        3. All'onere derivante dal presente articolo si provvede mediante utilizzo delle maggiori entrate derivanti dai commi 4 e 5.

        4. In deroga all'articolo 3 della legge 27 luglio 2000, n. 212, a decorrere dal periodo di imposta successivo a quello in corso al31 dicembre 2016, all'articolo 1 della legge 28 dicembre 2015, n.208, sono apportate le seguenti modificazioni:

            a) al comma 65, le parole: ''di 3,5 punti percentuali'' sono sostituite dalle seguenti: ''di 4,5 punti percentuali'';

            b) al comma 67, le parole: ''nei limiti del 96 per cento'' sono sostituite dalle seguenti: ''nei limiti del 93 per cento''.

        5. All'articolo 6, comma 9, del decreto legislativo 15 dicembre 1997, n. 446, le parole: ''nella misura del 96 per cento'' sono sostituite dalle seguenti: ''nella misura del 93 per cento''».