Articolo aggiuntivo n. 2.0.12 al ddl S.2942 in riferimento all'articolo 2.
  • status: Ritirato

testo emendamento del 09/11/17

sharingList();

Dopo l'articolo, è inserito il seguente:

«Art. 2-bis.

(Finanziamenti bancari agevolati perla ricostruzione dei territori dell'Isola di Ischia)

        1. In relazione all'evento sismico del 21 agosto 2017, ai fini dell'ottimizzazione del processo di ricostruzione pubblica nei comuni di Casamicciola Terme, Lacco Ameno e Forio d'Ischia e per il finanziamento di interventi di ripristino e realizzazione delle opere di urbanizzazione primaria, ivi compresa la rete di connessione dati, il commissario delegato per lo stato di emergenza di cui all'ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione civile n. 476 del 29 agosto 2017, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 204 del 1° settembre 2017, può essere autorizzato, con decreto del Ministro dell'economia e delle finanze, a stipulare, nel limite di complessivi 100 milioni di euro, in termini di costo delle opere, appositi mutui di durata massima venticinquennale, sulla base di criteri di economicità e di contenimento della spesa. Le rate di ammortamento dei mutui attivati sono pagate agli Istituti finanziatori direttamente dallo Stato.

        2. Il commissario delegato per lo stato di emergenza autorizzato all'esercizio del credito operante nei territori di cui al precedente comma contrae i finanziamenti, secondo contratti tipo definiti con apposita convenzione con l'Associazione bancaria italiana, assistito dalla garanzia dello Stato, fino ad un massimo di 1.000 milioni di euro, con le modalità di cui all'articolo 5, comma 7, lettera a), secondo periodo, del decreto-legge 30 settembre 2003, n. 269, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2003, n. 326, al fine di concedere finanziamenti agevolati ai soggetti danneggiati dagli eventi sismici.

        Conseguentemente, all'articolo 20, dopo il comma 5 inserire il seguente:

        «5-bis. Agli oneri derivanti dall'articolo 2-bis, si provvede mediante corrispondente riduzione del Fondo per far fronte a esigenze indifferibili in corso di gestione di cui all'articolo 1, comma 200, della legge 23 dicembre 2014, n. 190. ».