Articolo aggiuntivo n. 101.0.1100 al ddl S.2960 in riferimento all'articolo 101.
  • presentato il 25/11/2017 in V Bilancio del Senato dal Governo.

testo emendamento del 25/11/17

sharingList();

Dopo l'articolo, è inserito il seguente:

«Art. 101-bis.

(Proroghe di termini previsti da norme di legge)

        1. Nelle materie dì interesse delle strutture della Presidenza del Consiglio dei ministri, sono disposte le seguenti Proroghe di termini:

            a) i termini di cui all'articolo 14, comma 31-ter, del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, in materia di funzioni fondamentali dei comuni, sono prorogati al 31 dicembre 2018;

            b) all'articolo 10, comma 5, del decreto legislativo 6 marzo 2017, n. 40, in materia di Consulta nazionale per il servizio civile, le parole: ''dodici mesi'' sono sostituite dalle seguenti: ''diciotto mesi'';

            c) all'articolo 4, comma 2-bis, del decreto-legge 27 luglio 2005, n. 144, convertito, con modificazioni, dalla legge 31 luglio 2005, n. 155, in materia di potenziamento dell'attività informativa, le parole: ''Fino al 31 gennaio 2018'' sono sostituite dalle seguenti: ''Fino al 31 gennaio 2019'';

            d) all'articolo 8, comma 2, del decreto-legge 18 febbraio 2015, n. 7, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 aprile 2015, n. 43, in materia di servizi di informazione per la sicurezza, le parole: ''Fino al 31 gennaio 2018'' sono sostituite dalle seguenti: ''Fino al 31 gennaio 2021'';

            e) all'articolo 5, comma 1, del decreto-legge 10 dicembre 2013, n, 136, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 febbraio 2014, n. 6, in materia di Unità Tecnica-Amministrativa per la gestione dei rifiuti nella regione Campania, le parole: ''31 dicembre 2017'' sono sostituite dalle seguenti: ''31 dicembre 2018''.

        2. Nelle materie di interesse del Ministero dell'interno, sono disposte le seguenti proroghe di termini:

            a) all'articolo 17, comma 4-quater, del decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 aprile 2012, n. 35, in materia di documentazione amministrativa per i cittadini di Stati non appartenenti all'Unione europea, le parole: ''31 dicembre 2017'' sono sostituite dalle seguenti: ''31 dicembre 2018'';

            b) all'articolo 5, comma 5, secondo periodo, del decreto-legge 12 luglio 2011, n. 107, convertito, con modificazioni, dalla legge 2 agosto 2011, n. 130, in materia di contrasto della pirateria, le parole: ''31 dicembre 2017'' sono sostituite dalle seguenti: ''31 dicembre 2018'';

            c) all'articolo 1, comma 1-bis, del decreto-legge 30 dicembre 2004, n. 314, convertito, con modificazioni, dalla legge 1º marzo 2005, n. 26, in materia di bilancio di previsione degli enti locali, le parole: ''per l'anno 2005'', sono sostituite dalle seguenti: ''per l'anno 2018'';

            d) all'articolo 41-bis, comma 1, del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 giugno 2014, n. 89, in materia di utilizzo delle risorse già disponibili sulle contabilità speciali delle province di Monza e della Brianza, di Fermo e di Barletta-Andria-Trani, le parole: ''31 dicembre 2016'' sono sostituite dalle seguenti: ''31 dicembre 2018'';

            e) all'articolo 17, comma 1, della legge 30 giugno 2009, a 85, in materia di trasferimento di dati alla banca dati nazionale del DNA, le parole: ''un anno dalla data della sua entrata in funzione'' sono sostituite dalle seguenti: ''il 31 dicembre 2018''.

        3. Nelle materie di interesse del Ministero dell'economia e delle finanze, è disposta la seguente proroga dì termini: all'articolo 3, comma 1, del decreto-legge 6 luglio 2012, n, 95, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 135, in materia di razionalizzazione del patrimonio pubblico e di riduzione dei costi per locazioni passive, le parole: ''e 2017'' sono sostituite dalle seguenti: '', 2017 e 2018''.

        4. Nelle materie di interesse del Ministero dello sviluppo economico, sono disposte le seguenti proroghe di termini:

            a) all'articolo 1 della legge 4 agosto 2017, n. 124, in materia di anagrafe degli impianti di distribuzione dei carburanti, sono apportate le seguenti modificazioni:

                1) al comma 101 le parole: ''centottanta giorni'' sono sostituite dalle seguenti: ''trecentosessanta giorni'';

                2) al comma 102, le parole: ''dodici mesi'' sono sostituite dalle seguenti: ''diciotto mesi'';

                3) al comma 103 le parole: ''nove mesi'' sono sostituite dalle seguenti: ''quindici mesi'';

                4) al comma 109 le parole: ''nove mesi'' sono sostituite dalle seguenti: ''quindici mesi'';

            b) all'articolo 43, comma 12, del decreto legislativo 31 luglio 2005, n, 177, in materia di sistema integrato delle comunicazioni, le parole: ''31 dicembre 2017'' sono sostituite dalle seguenti: ''31 dicembre 2018'';

            c) all'articolo 49 del decreto-legge 22 giugno 2012, n, 83, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 134, in materia di Commissario ad acta per interventi nelle aree della Campania, Basilicata, Puglia e Calabria, sono apportate le seguenti modificazioni:

                1) ai commi 1 e 2, le parole: ''31 dicembre 2017'' sono sostituite dalle seguenti: ''31 dicembre 2018'';

                2) al comma 3, le parole: ''dal 2012 al 2017'' sono sostituite dalle seguenti: ''dal 2012 al 2018''.

        5. Nelle materie di interesse del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, sono disposte le seguenti proroghe di termini:

            a) all'articolo 5, comma 5, del decreto-legge 10 dicembre 2013, n, 136, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 febbraio 2014, n, 6, in materia di gestione commissariale dello stabilimento Stoppani sito nel comune di Cogoleto, le parole: ''fino al 31 dicembre 2014'' sono sostituite dalle seguenti: ''fino al 31 dicembre 2018''.

        6. Nelle materie di interesse del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, è disposta la seguente proroga di termini: all'articolo 9, comma 2, del decreto-legge 30 dicembre 2016, n. 244, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 febbraio 2017, n. 19, in materia di salvamento acquatico, le parole: ''31 dicembre 2017'', ovunque ricorrano, sono sostituite dalle seguenti: ''31 ottobre 2018''.

        7. Nelle materie di interesse del Ministero della salute, sono disposte le seguenti proroghe di termini:

            a) all'articolo 27-bis, comma 1, terzo periodo, del decreto-legge 24 giugno 2014, n. 90, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 2014, n. 114, in materia di liquidazione di importi per soggetti danneggiati da trasfusione con sangue infetto, o emoderivati infetti o vaccinazioni obbligatorie, le parole: ''entro il 31 dicembre 2017'' sono sostituite dalle seguenti: ''entro il 31 dicembre 2018'';

            b) all'articolo 15, comma 2, quinto periodo, del decreto-legge 6 luglio 2012, n, 95, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 135, in materia di sistema di remunerazione della filiera distributiva del farmaco, le parole: ''Entro il 1° gennaio 2018'' sono sostituite dalle seguenti: ''Entro il 1º gennaio 2019''.

        8. In materia di edilizia scolastica, sono disposte le seguenti proroghe di termini:

            a) all'articolo 18, comma 8-quinquies, del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2013, n. 98, le parole: ''31 dicembre 2017'' sono sostituite dalle seguenti: ''31 dicembre 2018''. Restano fermi i termini di conservazione dei residui previsti a legislazione vigente.;

            b) all'articolo 1, comma 165, quarto periodo, della legge 13 luglio 2015, n. 107, le parole: ''entro il 31 dicembre 2017'' sono sostituite dalle seguenti: ''entro il 30 settembre 2018''».

 

Vedi anche ...