Proposta di modifica n. 119.6 al ddl S.2960 in riferimento all'articolo 119.
  • status: Respinto

testo emendamento del 30/11/17

sharingList();

Dopo il comma 33, aggiungere il seguente:

        «33-bis. Al decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50, convertito, con modificazioni dalla legge 21 giugno 2017, n. 96 sono apportate le seguenti modificazioni:

            a) dopo il comma 8 dell'articolo 9-bis, è inserito seguente:

        "8-bis. In attuazione del principio di trasparenza dell'azione amministrativa, ed al fine di consentire ai contribuenti la replicabilità delle analisi dalla medesima sviluppate, l'Agenzia delle Entrate mette a disposizione nei 60 gg che precedono la convocazione delle commissioni di cui all'articolo 8, anche in forma anonima, tutti i dati utilizzati per elaborare il modello econometrico di stima degli aggregati economici contenuti negli Indicatori Sintetici di Affidabilità, nonché la completa esplicitazione delle funzioni di stima adottate e la descrizione dettagliata di tutte le conoscenze scientifiche impiegate in tale ambito, comprese le valutazioni che hanno condotto alla scelta dello specifico modello adottato".

            b) dopo il comma 19, dell'articolo 9-bis, sono inseriti i seguenti:

        "19-bis. Per il primo periodo d'imposta per il quale gli Indicatori Sintetici di Affidabilità Fiscale sono applicati e per i due successivi, si esclude ogni attività di controllo, di accertamento e di irrogazione delle sanzioni eventualmente derivanti dall'esito del calcolo degli Indicatori stessi.

        19-ter. L'applicazione degli Indicatori Sintetici di Affidabilità Fiscale è esclusa per i periodi d'imposta durante i quali il contribuente ha applicato il regime introdotto dall'articolo 1, commi da 54 a 89 legge n. 190 del 2014 o il regime introdotto dall'articolo 27, commi 1 e 2, del D.L. n. 98 del 2011, convertito; con modificazioni, dalla legge 111 del 2011";

            c) dopo il comma 21, è inserito il seguente:

        "21-bis. Gli indicatori sintetici di affidabilità fiscale non costituiscono presunzioni utilizzabili ai fini dell'attività di accertamento ai sensi dell'articolo 39, comma 1, lettera a) del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973 n. 600, e 54 comma 2 del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972 n. 633."».