Articolo aggiuntivo n. 2.0102 al ddl C.2093 in riferimento all'articolo 2.
  • presentato il 03/09/2014 in VIII Ambiente della Camera dai Relatori.
  • status: Approvato

testo emendamento del 03/09/14

  Dopo l'articolo 2 aggiungere il seguente:

Articolo 2-bis.
(Programma di mobilità sostenibile).

  1. Per la realizzazione del programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola, casa-lavoro, è autorizzata la spesa di euro 35.000.000 per l'anno 2015 per il finanziamento di progetti degli enti locali con popolazione superiore ai 100.000 abitanti diretti a incentivare iniziative di mobilità sostenibile, incluse iniziative di car-pooling e bike-pooling, la realizzazione di percorsi protetti per gli spostamenti – anche collettivi e guidati – casa-scuola a piedi o in bicicletta, di laboratori e uscite didattiche con mezzi sostenibili, di programmi di educazione e sicurezza stradale, di riduzione del traffico, dell'inquinamento e della sosta delle auto in prossimità degli istituti scolastici o delle sedi di lavoro. Tali programmi potranno includere la cessione a titolo gratuito di «buoni mobilità» ai lavoratori che usano mezzi di trasporto sostenibili.
  2. Entro 60 giorni dall'entrata in vigore della presente legge, il Ministro dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare, con proprio decreto, provvede alla definizione del programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola, casa-lavoro, delle modalità e dei criteri per la presentazione dei progetti. Entro sessanta giorni dalla presentazione delle istanze provvede con successivo decreto alla ripartizione delle risorse e all'individuazione degli enti beneficiari. Al relativo onere si provvede, quanto a 35 milioni di euro per l'anno 2015, mediante l'utilizzo dei proventi delle aste di cui all’ articolo 19, comma 6 del decreto legislativo 13 marzo 2013, n. 30.