decreto legge  

[Decreto vaccini] Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale (G.U. n. 130 del 07/06/2017)

  • ultimo status: 28/07/2017 Senato: Convertito in legge
  • tutti gli status [ apri ]

iter parlamentare di conversione del decreto legge:  
  • 07/06/2017DL.73/17

    entrata in vigore del DL

  • 08/06/2017C.4533

    rest. al Gov. alla Camera

  • 20/07/2017S.2856

    approvato al Senato

  • 28/07/2017C.4595

    approvato alla Camera

  • 28/07/2017C.4595

    divenuto legge

descrivi insieme agli altri utenti questo atto:

qui sotto puoi inserire o modificare la descrizione per questa votazione. Per modificare effettua il login

[Vista la sensibilità della materia la descrizione dell'atto è stata scritta da openpolis. Per i pareri gli utenti possono commentare nella sezione commenti]

L'articolo 1 del presente decreto-legge amplia l'elenco delle vaccinazioni obbligatorie per i minori, sancisce il principio di gratuità per le medesime ed opera una revisione delle relative sanzioni, mentre gli articoli 3, 4 e 5 modificano la disciplina sugli effetti dell'inadempimento dei suddetti obblighi relativamente ai servizi educativi, alle scuole ed ai centri di formazione professionale regionale. L'articolo 2 concerne lo svolgimento di iniziative di informazione, educazione e formazione in materia nonché la destinazione delle somme derivanti dalle suddette sanzioni. L'articolo 6 pone le norme di abrogazione esplicita. L'articolo 7 reca le norme di copertura finanziaria e le clausole contabili e di invarianza degli oneri a carico della finanza pubblica. Nell'ordinamento finora vigente, le vaccinazioni obbligatorie per tutti i neonati o i bambini sono le seguenti: anti-difterica; anti-tetanica; anti-poliomielitica; antiepatitica B. Per la violazione di tali norme, con riferimento anche ai richiami obbligatori (da distinguere dai richiami raccomandati, ma non obbligatori), sono previste sanzioni amministrative pecuniarie, a carico di chi eserciti la responsabilità genitoriale o la tutela sul bambino o dell'affidatario del minore ovvero del direttore dell'istituto di assistenza, pubblico o privato, in cui il minore sia ricoverato. All'accertamento delle violazioni ed all'irrogazione delle sanzioni provvedono gli organi competenti in base alla normativa regionale. Si segnala, tuttavia, che alcune regioni (Lombardia , Piemonte, Toscana, Veneto) e la provincia autonoma di Trento, con atti di rango legislativo o con delibere, hanno sospeso l'applicazione del regime sanzionatorio. I limiti minimi e massimi delle sanzioni - in base alle norme finora vigenti- sono pari a: 30 e 154 euro per la vaccinazione mista anti-difterica-anti-tetanica; 10 e 154 euro per la vaccinazione anti-poliomielitica; 51 e 258 euro per la vaccinazione anti-epatitica B

Gli utenti che monitorano questo DDL stanno monitorando anche...
... gli atti :
... i politici :
Gli utenti favorevoli a questo atto...
...sono favorevoli anche a:
monitora questo atto

che significa monitorare

avvia il monitoraggio

55 utenti monitorano questo atto

questi utenti monitorano anche...


sei favorevole o contrario?
Così hanno votato gli altri 146 utenti
1%
1 utente favorevole ha votato anche...
99%
145 contrari hanno votato anche...

RSS
News - Atto
28/07/2017

Senato - È stato converto in legge il decreto legge

07/06/2017

Senato - È entrato in vigore il decreto legge

vedi tutta la cronologia